MENU

E così hai comprato una super macchina fotografica, o un cellulare che fa foto spettacolari, hai aperto il tuo canale Instagram, ma non sai da dove cominciare…?
Ecco qua qualche dritta che avrei voluto avere io quando ho iniziato, che mi avrebbe fatto risparmiare tanto tempo e innumerevoli frustrazioni.
Ecco qua i miei consigli per chi inizia a fotografare.

Partiamo dalla domanda con cui la maggior parte della gente comincia ma che secondo me porta parecchio fuori strada.
Questa domanda è: COME FUNZIONA LA MACCHINA?
Forse state impazzendo leggendo manuali e cercando sui siti specializzati robaccia tecnica e regole che faticate a comprendere del tutto e vi dimenticate dopo due giorni.
Ma… quanto conta la tecnica?
Tanto, perchè è importante saper usare il mezzo, così come è fondamentale conoscere le regole base (la grammatica) per riuscire a comunicare in maniera efficace.

consigli iniziare a fotografare

Ma la domanda da cui secondo me bisogna iniziare è un’altra: PERCHÉ VOGLIO IMPARARE A FARE FOTO?
Andare dritti verso la comprensione del perché è una direzione che sicuramente vi porterà tanta più gioia immediata e vi assicuro che se vi lascerete guidare dalle vostre motivazioni più profonde il COME SI FA verrà molto più naturalmente.
Perché volete fare foto?
I motivi possono essere tantissimi, e differenti.
C’è chi adora viaggiare e vuole poter mostrare agli amici al ritorno tutto quello che ha visto.
C’è chi comincia a fotografare quando diventa mamma, papà, zio, nonna, come raccontavo qua, perchè i bambini crescono in fretta, e quelle manine deliziose cicciotte si trasformano di continuo.
C’è chi ama fermarsi a osservare il tramonto, e vorrebbe riuscire a fotografarlo per poi stamparlo e metterlo davanti al divano, al posto della tv, per riguardarlo tutte le sere…
C’è chi vuole imparare a fotografare perché ne ha bisogno per la sua attività, perché si sa, ormai le immagini sono fondamentali (e chiamare un fotografo professionista ogni volta è decisamente fuori budget…)
C’è anche chi vuole esprimere un’idea, o ha qualcosa da dire al mondo, e ha già capito che imparare a dipingere/scrivere/scolpire il legno sia fuori dalla sua portata.
(su questo argomento vorrei essere chiara: imparare a esprimersi per mezzo della fotografia è difficile tanto quanto farlo nelle altre arti, chi ha provato a farlo sa benissimo che è molto più complesso di “schiacciare un pulsante”)
C’è chi adora fotografare donne semisvestite in capannoni abbandonati perché…ehm… a dire il vero potrei azzardare un’ipotesi, ma diciamo perché amano i contrasti? 🙂
Io, non smetterò mai di ripeterlo, lo faccio per creare ricordi, perché so che la mia memoria fa cilecca.

sposa brindisi amiche

Quando avete capito il perché, cominciate a guardarvi attorno, alla ricerca di QUELLO CHE VI PIACE.
Cercate ovunque fotografie belle e fotografi bravi, andate alle mostre, entrate in libreria e guardate i libri fotografici, oppure guardate dei film, o delle serie tv ma concentrandovi sulle immagini, sui colori, su come sono composte a livello visivo.
Ultimamente il mio godimento per gli occhi sono stati, tra gli altri, questa serie, e questo film.
Cercate di affinare il vostro gusto, chiedetevi cosa vi colpisce in un’immagine, e cosa invece proprio vi lascia indifferenti.
Affinare il gusto è fondamentale, capire quali sono le cose che ci smuovono e perché ci dà la possibilità di andare in profondità e cominciare a vedere quello-che-altri-non-riescono-a-vedere, che poi è una delle caratteristiche più importanti di un fotografo.
Quando avete trovato delle immagini che vi piacciono tantissimo, provate a copiarle.
Questo è uno dei più importanti consigli per chi inizia a fotografare: copiare, copiare, copiare! (All’inizio, s’intende)

Una volta capito cosa volete fotografare e perché, aver risvegliato i vostri sensi (soprattutto la vista) con la visione di cose belle che altri hanno fatto prima di noi, dopo aver provato a copiare e aver fallito ahimè miseramente, cosa fare? Come proseguire?
È proprio adesso che viene il bello: CONTINUATE A SCATTARE.
Tanto, continuamente, con attenzione e concentrazione, cercando di migliorarvi.
Fatelo con quello che avete a disposizione. Si, intendo anche il telefono, o una reflex di vostro padre entry-level.
Fotografate quello che vi piace, prendendovi tutto il tempo di cui avete bisogno, perdendovi nei dettagli di quello che state osservando, capendo da dove arriva la luce, quanta ce n’è, guardando cosa c’è dietro a ciò che state fotografando, spostando il vostro soggetto, girandogli intorno, e facendo tante prove…senza paura di sbagliare.
Solo così farete pratica e appena inciampate in un problema…evviva! La vostra occasione per cercare di risolverlo!
Chiedendo a chi ne sa più di voi, ci sono un sacco di risorse in rete con i consigli per chi inizia a fotografare, guardate tutorial (su youtube ce ne sono veramente una marea, in inglese loro sono bravi e molto trendy, in italiano loro, ma con un approccio un po’ più tecnico), oppure andando sul sicuro alla vecchia maniera… iscrivetevi a un corso di fotografia.
Se non sapete a chi rivolgervi per un corso serio di fotografia scrivetemi, vi metterò in contatto con bravi colleghi che lavorano nel campo della formazione.
Io per ora ne ho fatti solo alcuni per aziende, oltre ad alcuni incontri formativi a scuola, ma mi piacerebbe tantissimo in futuro organizzarne uno…chissà!

E poi leggete Lezioni di Fotografia, di Luigi Ghirri. Non sprecherò le mie parole inutili (in confronto alle sue) perchè lui ha già detto tutto. Fidatevi.

Ed ecco che alla fine vi svelerò il segreto più importante di tutti: LA LUCE.

consigli per chi inizia a fotografare

Ve lo dico solo alla fine perché se ve l’avessi detto all’inizio forse non avreste capito.
Quando ho iniziato 20 anni fa e mi dicevano che la cosa più importante per fare buone foto era la luce, io non riuscivo a capire bene bene che cosa intendevano tutti quei sapientoni.
E mi rendo conto ora, ogni volta che mi fermo inebetita a guardare un muro o il tronco di un albero colpiti da una luce particolarmente affascinante, che chi c’è con me in quel momento mi guarda con aria interrogativa. Vedere la luce non è una cosa semplice.
Io ci sono riuscita solo (zucca dura!) dopo anni di prove, tentativi, piccole soddisfazioni dopo innumerevoli fallimenti.
Per questo ve lo dico solo ora.
Imparate a guardare da dove viene la luce, com’è, quanta è. Osservatela come cade sulle cose anche quando siete in giro senza macchina fotografica, abituatevi a “sentirla” come sentite l’acqua al mare quando siete sul bagnasciuga con i piedi nell’acqua.
Provate a posizionare un oggetto (o una persona) in diverse situazioni di luce, e guardate attentamente cosa succede sulla superficie del soggetto.
Come cambia, praticamente… tutto.

Ricapitolando, i miei consigli per chi inizia a fotografare sono:
tecnica e grammatica sono fondamentali, ma è più importante capire il perché
osserva avidamente, coltiva la tua curiosità
– vai alle mostre, leggi libri
scatta in maniera compulsiva, e quando ti sembra di aver fatto abbastanza… ricomincia!
– ama la luce

Cosa ne pensi? C’è qualcosa che bisognerebbe aggiungere a questo lunghissimo articolo sui consigli per chi inizia a fotografare?
Scrivimi per raccontarmi quali sono i problemi più difficili da risolvere che riscontri quando fai foto.

CLOSE
Privacy Policy